Dykes

527 strisce pubblicate in oltre 20 anni (tra Bush Sr e Obama) sono degni di
"Beautiful". Infatti, Dykes è una soap opera ambientata in una comunità
GLBTQ (con una grossa L) della provincia americana. Sono storie di
relazioni pericolose, impegno e precarietà raccontate con auto-ironia
da dentro la comunità.

Non avrei seguito le strisce bisettimanali su
rivista, lo ammetto. Ma, messe in fila una dopo l’altra in un libro, si
finisce per affezionarsi a Jezanna, Toni e Sidney (alla protagonista
Mo, avatar dell’autrice, non ci si affeziona per niente).

Questo inserimento è stato pubblicato in ink. Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>